Modulistica Radioamatoriale

Dove si trova il nostro Ispettorato competente:

Ministero dello Sviluppo Economico
Dipartimento Comunicazioni
SEDE TERRITORIALE DELLA LOMBARDIA
Via Principe Amedeo n. 5 - 20121 MILANO
Tel. 02/65502.216  - FAX 02/6592237
Apertura al pubblico: da LUNEDI' a VENERDI'
Dalle ore 09:30 alle ore 12:30
E-mail PE
C: dgat.div05.isplmb@pec.mise.gov.it

NORMATIVA NAZIONALE - NORMATIVA REGIONALE

MODULISTICA OM (ANCHE ARI) - CB - SWL - PMR

LEGGI SUL DIRITTO D'ANTENNA

Scarica la Brochure predisposta dal CR Lombardia relativa al servizio di radioamatore

Normativa Nazionale

CONTRIBUTO ANNUALE DA VERSARE ENTRO IL 31 GENNAIO

ATTENZIONE I DATI DI CONTO CORRENTE E IBAN
SONO VALIDI SOLO PER LA LOMBARDIA.

Classe A (UNICA) € 5.00
Da versare con bollettino di conto corrente postale ad 1/2 ricevute, avendo cura di scrivere in stampatello molto leggibile, inserendo tutti i propri dati.

Mediante BONIFICO BANCARIO:

Codice delle comunicazioni elettroniche 259/03, legge fondamentale sulle radiocomunicazioni.

Decreto di unificazione Patenti radioamatoriali A e B: D.M. 21 LUGLIO 2005, e relativa soppressione dell'esame di Morse. Nominativi con prefisso IW, non verranno più rilasciati. Ricordo che la richiesta nominativo va spedita esclusivamente a Roma.

Utilizzo Radio in Mobile/Portatile: documentazione da portare con sé SEMPRE, da lasciare quindi sulla vettura (o portafoglio) in caso di richiesta da parte delle forze dell'ordine:

 

Normativa vigente in Lombardia

Legge Regionale n. 11 dell'11 maggio 2001

"Norme sulla protezione ambientale dall'esposizione a campi elettromagnetici indotti da impianti fissi per le telecomunicazioni e per la radiotelevisione"

La legge regionale n. 11 dell'11 maggio 2001 emanata dalla Regione Lombardia regolamenta l'ubicazione, l'installazione, la modifica ed il risanamento degli impianti per le telecomunicazioni e la radiotelevisione in ambito regionale. La legge non sostituisce gli altri obblighi previsti dalle normative vigenti, statali e regionali, ma si affianca ad essi, che pertanto devono sempre essere rispettati.

Le regole principali per i radioamatori sono:

  1. L'ambito di applicazione riguarda gli impianti ed apparecchiature impiegati come sistemi fissi che producano campi elettromagnetici di frequenza compresa fra 100 kHz e 300 GHz (in cui sono comprese tutte la bande radioamatoriali) e che abbiano una potenza al connettore d'antenna superiore a 5 W. Risultano perciò esclusi gli apparati montati su veicoli e quelli palmari; se sono usati come stazioni fisse ed hanno una potenza superiore ai 5 W sono soggetti comunque a questa legge.
    In ogni caso gli impianti ed apparecchiature devono essere impiegati nei limiti previsti dalla normativa statale vigente per la salvaguardia della salute della popolazione.

  2. Se esistono aree, intorno agli impianti o apparecchiature, che possono essere accessibili alla popolazione e dove si possono superare i limiti di esposizione previsti dalla normativa statale, esse devono essere interdette all'accesso e indicate adeguatamente con la prevista segnaletica. Le valutazioni di ordine tecnico relative agli impianti radioamatoriali in concessione possono essere effettuate dal titolare della concessione stessa.

  3. Almeno 30 giorni prima dell'attivazione dell'impianto, il radioamatore titolare ha l'obbligo di comunicare al Sindaco del comune dove è posto l'impianto e all'ARPA (Agenzia Regionale di Protezione dell'Ambiente) l'esercizio dell'impianto radioamatoriale in concessione. Le informazioni fornite sono raccolte nel catasto regionale degli impianti fissi di telecomunicazione gestito dall'ARPA.

  4. Entro 10 giorni dalla variazione di titolarità dell'impianto, della sua chiusura oppure della sua messa fuori esercizio, queste informazioni devono essere comunicate al Sindaco e all'ARPA.

  5. Le mancate comunicazioni comportano una multa.

Leggi e Modulistica Lombarda

ARPA MILANO - Dipartimento (è possibile inviare tutto qui, poi smisteranno alla sede decentrata competente)

Via Juvara, 22
20122 MILANO
tel.: 02.748721
fax: 02.70124857
e-mail: milano@arpalombardia.it
PEC: dipartimentomilano.arpa@pec.regione.lombardia.it

Sedi decentrate:

AREA sud-ovest - Via Ricordi, 1 - Milano
AREA sud-est - Via Giovanni Paolo I°, 8 - Vizzolo Predabissi
AREA nord-ovest - Via Spagliardi, 19 - Parabiago
AREA nord-est - Paderno

 

Modulistica Utile

 

Qui sono pubblicati i moduli che soddisfano le necessità di comunicazione con l'Ispettorato di Milano. Alcuni sono proprio moduli predisposti dall'Ispettorato, altri dalla sezione.

(NOTA PER I FILE PDF EDITABILI: CON IL PROGRAMMA FREE NITRO READER 3, E' POSSIBILE COMPILARLI E SALVARE IL CONTENUTO DEI CAMPI COMPILATI, RIUSCENDO AD UTILIZZARLI SUCCESSIVAMENTE SENZA PERDERE QUANTO SCRITTO!!!! - CLICCANDO SUL TESTO, PUOI SCARICARLO, SONO CIRCA 26 MB.)

 

Prestare attenzione che dal giorno 26 Giugno 2013, il costo della Marca da Bollo di Euro 14.62 è passato ad Euro 16.00 pertanto prestate attenzione alla modulistica.

Sono disponibili in formato PDF i seguenti documenti:

Per gli OM:

 

    Diventare Radioamatore:

    Adempimenti Successivi:

    Sistemi di Ripetizione (stazioni automatiche non presidiate):

    Enti Pubblici:

 

Nota invio modulistica mediante PEC: a seguito dell'interessamento presso il nostro Ispettorato Territoriale, è emerso che 2 moduli (che non prevedono la marca da bollo appiccicata, sono inviabili mediante Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC. Questi moduli sono; 1) la dichiarazione di inizio attività radioamatoriale, 2) il rinnovo dell'Autorizzazione Generale (caso nel quale non si allega foto e marca da bollo, notare che il modulo prevede due tipologie di casistiche, quindi è utilizzabile la PEC solo in una delle due!!!).

L'indirizzo per l'inoltro delle PEC è: dgat.div05.isplmb@pec.mise.gov.it

Rammento che il materiale è da inviare in un file PDF di buona qualità, che sia ben leggibile, e firmato dove necessario.

 

 


 

Per gli OM, Modulistica ARI, Condominio, Comune, ARPA:


 

Per gli SWL:


 

Per i CB:

Nota per i CB e PMR: Relativamente al Canone annuale di 12,00 Euro da informazioni prese all'Ispettorato Lombardo, se si hanno presentato le dichiarazioni per CB e PMR, il detentore di uno o più apparati anche di tipologia diversa pagherà solo 12 Euro non 24 (esempio 2 CB + 4 PMR, paga comunque 12 Euro). Ovviamente gli apparati devono essere comunicati con l'apposito modulo.


 

Per i PMR:

Nota per i CB e PMR: Relativamente al Canone annuale di 12,00 Euro da informazioni prese all'Ispettorato Lombardo, se si hanno presentato le dichiarazioni per CB e PMR, il detentore di uno o più apparati anche di tipologia diversa pagherà solo 12 Euro non 24 (esempio 2 CB + 4 PMR, paga comunque 12 Euro). Ovviamente gli apparati devono essere comunicati con l'apposito modulo.


 

Per l'attivazione di reti WIFI Radiolan o Hyperlan

NOTA IMPORTANTE (17/10/2012) - Il Decreto Legislativo 28 maggio 2012, n. 70, ha modificato il D.Lgs. 259/2003 (Codice delle comunicazioni elettroniche), a seguito del recepimento delle direttive europee 2009/140/CE e 2009/136/CE. In particolare, a partire dall'entrata in vigore del Decreto (1 giugno 2012), non sono più soggette ad autorizzazione generale (Art. 104 del Codice) le reti RadioLAN-HiperLAN  (wi-fi) ad uso privato, anche nel caso transitino al di fuori del proprio fondo. Sono state di conseguenza eliminati i relativi file scaricabili per l'ottenimento della prescritta autorizzazione che era da richiedere sino a fine maggio 2012 nei vari ispettorati territoriali di relativa competenza.

Si ringrazia l'Ispettorato Territoriale Lombardia per la nuova modulistica aggiornata al 2012.

 

 

ARI - SEZIONE DI MAGENTA 20.06
Via Isonzo n. 57 - 20013 Magenta (MI)
Fraz. Ponte Vecchio di Magenta (MI) c/o Scuole Elementari “C.Lorenzini”
Apertura sede ogni venerdì dalle 21.00 alle 23.00 -/- e-mail: info@arimagenta.it

 

 

Pagina realizzata da IW2NTF